Se non siete mai stati nel capoluogo partenopeo, ecco per voi una lista di 10 cose da fare a Napoli, assolutamente da non perdere!

È una città che ha tanto da offrire, per cui tra monumenti, esperienze e gastronomia, c’è sempre un buon motivo per visitare Napoli!

Ad attirare tanti turisti non sono solo i tanti monumenti di Napoli, infatti, ma soprattutto l’aria che vi si respira, densa di tradizioni e di napoletanità, di quello stile inconfondibile che tanto la rende cara a chi la visita e a chi la sceglie come meta di viaggio.

Una città da scoprire passeggiando tra i vicoli di Napoli centro, ognuno dei quali nasconde una storia, una leggenda e un aneddoto particolare.

Oggi, non vogliamo dirvi cosa vedere a Napoli, perché i luoghi da visitare sono tanti ed è difficile fare una selezione che soddisfi tutti. 

Il nostro scopo è quello di consigliarvi le cose che non potete assolutamente perdervi se siete in città e le esperienze da vivere che vi resteranno impressi nella mente!

Un ringraziamento va a Elite Cars di Fabio Petrella, per le informazioni che ci ha fornito.

Cose da fare a Napoli

1. Camminare per Spaccanapoli

Il cuore pulsante di Napoli è il centro storico e c’è una via che taglia la città in due: questa è Spaccanapoli.

Questa via era, in origine, uno dei tre decumani in cui la città era stata divisa durante l’epoca romana ed è su questa strada che si intersecano modernità, tradizione e leggende secolari.

Percorrendola, toccherete tappe fondamentali della città, passando da piazza del Gesù, dal monastero di Santa Chiara con il suo celebre chiostro maiolicato, da piazza san Domenico Maggiore dalla quale raggiungere la Cappella Sansevero con il magnifico Cristo velato, da piazzetta Nilo con la statua del dio Nilo che giace sdraiato da più di duemila anni.

Attraverso quest’unica strada, arriverete dai Quartieri Spagnoli fino a Forcella e al duomo di Napoli, che ospita il celebre Tesoro di San Gennaro, santo patrono della città.

2. Sedia della fertilità

Restando in zona centro, più precisamente sui Quartieri Spagnoli nella Chiesa di Santa Maria Francesca, andate a vedere la Sedia della Fertilità, il cui culto si è diffuso sempre di più in città, attirando in questo luogo anche molti turisti.

Negli anni, sono state tante le donne con problemi di fertilità che si sono affidate a Santa Maria Francesca, il cui culto è fortemente legato alla maternità e alla fecondità.

3. Palazzo Mannajuolo

Se avete visto il film Napoli velata del regista polacco Ozpetek, avrete notato, proprio all’inizio del film, le riprese fatte all’interno di un palazzo ad una scala dalla forma molto particolare.

Si tratta della scalinata in stile liberty di Palazzo Mannajuolo di via Filangieri, che merita sicuramente una visita per la sua particolare architettura.

4. Camminare bendati a piazza del Plebiscito 

A Napoli, c’è una tradizione che riguarda piazza del Plebiscito, un gioco, più che altro, a cui vengono sottoposti gli ignari amici provenienti da altre città.

Il gioco consiste nello sfidare il malcapitato amico di turno ad attraversare, partendo dal portone di Palazzo Reale, la piazza cercando di passare tra le due statue equestri. Il tutto, però, bendato.

Data la vastità della piazza, la maggior parte delle persone accettano la sfida certi di vincerla e si incamminano in modo deciso sul tragitto che ritengono essere quello giusto.

Tutti, però, finiscono per perdere la direzione e si trovano, una volta tolta la benda, nei punti più impensabili della piazza e ben lontani dalle due statue.

Una leggenda racconta che sia impossibile riuscire nell’impresa per colpa della regina Margherita: si narra, infatti, che, una volta al mese, questa concedesse ad uno dei suoi prigionieri di avere salva la vita nel caso in cui fosse riuscito a superare questa prova.

Nessun prigioniero ci è mai riuscito e sembra che la maledizione della sovrana abbia effetto ancora oggi!

Vale la pena provare!

5. Scale del Petraio

Le scale del Petraio sono una tappa imperdibile per vedere Napoli in modo diverso e prendono il nome dalle pietre che l’acqua raccoglieva su questo sentiero durante la sua discesa.

È una scalinata che permette di arrivare da Castel Sant’Elmo a Castel dell’Ovo, passando attraverso i vicoli e apprezzando la verticalità di questa città.

Il panorama e gli scorci visibili da questi gradini sono unici e vi lasceranno a bocca aperta!

6. Napoli Sotterranea

Un altro luogo imperdibile di Napoli è Napoli Sotterranea.

Forse pochi sanno che questa città è bella anche nel suo sottosuolo, oltre che in superfice.

Anzi, è proprio sottoterra che si nasconde la sua storia più profonda e antica ed è possibile accedervi da diversi punti, quali l’ingresso di Napoli Sotterranea a via Tribunali, il Museo del Sottosuolo alle spalle di piazza Cavour e la Galleria Borbonica, a pochi passi dal lungomare.

Sotto la superficie, troverete la via di fuga per i reali da palazzo Reale fino al mare, le cave da cui fu estratto il tufo per costruire i palazzi sovrastanti, le cisterne utilizzate per l’acqua, poi trasformate in rifugio antiaereo durante la guerra, come deposito giudiziario e, infine, purtroppo, anche come discarica.

Una storia stratificata che non può non affascinare!

7. Escursione sul Vesuvio

Se visitate Napoli, ovviamente, non potete non vivere l’esperienza di un’escursione nel Parco Nazionale del Vesuvio, il simbolo più conosciuto di questa città.

Ogni giorno, vengono organizzate escursioni per conoscere più da vicino il gigante che si erge maestoso sul Golfo di Napoli.

È possibile arrivare fino alla sua sommità ed ammirarne il cratere da vicino, osservando dall’alto la città e un incredibile panorama a 360° che spazia dalle isole di Capri e Ischia, passando per gli scavi di Pompei ed Ercolano fino ad arrivare all’appennino molisano-abruzzese.

8. Parco sommerso della Gaiola

Dal Parco Nazionale del Vesuvio al Parco sommerso della Gaiola gli scenari cambiano in modo significativo.

Infatti, è possibile effettuare delle escursioni in barca per apprezzare l’area marina protetta della Gaiola, una zona situata sulla costa di Posillipo, che si estende dalla Baia di Trentaremi fino a Marechiaro.

È possibile ammirare sul suo fondale i resti e i reperti archeologici, che, nei secoli, sono stati sommersi a causa del bradisismo tipico di questa zona e, inoltre, si possono visitare i resti della Villa Imperiale di Pausilypon, nonché le specie marine tipiche mediterraneo.

Sono disponibili non solo tour in barca o battelli dal fondo trasparente, ma anche più da vicino, immergendosi con attività di snorkeling e diving.

Un’esperienza da non perdere!

9. Mangiare la pizza

Magari, vi aspettavate questa come primo punto del nostro elenco di 10 cose da fare a Napoli e, di certo, è un qualcosa a cui non si può rinunciare tra una visita è l’altra.

La vera pizza napoletana è quella che si mangia nel centro storico, in particolare nelle pizzerie storiche di via dei Tribunali.

Sottile e rotonda, dall’impasto inconfondibile!

10. Pasta e patate con provola

Ecco una chicca per coloro che siano davvero amanti della buona cucina e che non si vogliano limitare alla pizza e ai tanti dolci, buonissimi, della pasticceria napoletana: la pasta e patate con provola.

È un piatto povero della tradizione, ma vi assicuriamo che assaggiarlo darà tutto un altro sapore al vostro viaggio a Napoli!